CONTINUITA’ EDUCATIVA

CONTINUITÁ VERTICALE

SCUOLA DELL’INFANZIA – SCUOLA PRIMARIA

Convenzione didattica con la scuola dell’Infanzia LA FIABA 
Anno scolastico 2015/2016In base alle rispettive competenze, la scuola dell’infanzia La Fiaba e la scuola primaria A. Manzoni concordano ad impegnarsi, durante l’anno scolastico 2014/2015, nella realizzazione di un progetto di “continuità didattica” nell’interesse dei bambini/e – alunni/e.

Le fasi di lavoro individuate sono:

– Passaggio di informazioni di andata/restituzioni : proposte di formazione di classi (nelle date 19.10.2015 e 18.05.2016)

– Progetto accoglienza – Momenti di gioco in comune (in data 11.05.2016)

– Progetto ponte – Momenti di gioco in comune (in data 26.04.2016)

Valigetta (convenzione didattica)

– Progetto psicomotorio (per bambini di 5 anni da settembre a marzo; per bambini di 6 anni da ottobre a maggio)

– Progetto “Il mondo delle parole” (per bambini di 5 anni da ottobre ad aprile; per bambini di 6 anni da settembre a maggio)

CONTINUITÁ VERTICALE

SCUOLA PRIMARIA – SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

Il concetto di continuità educativa allude a una dimensione di sviluppo e maturazione della persona che avviene in maniera progressiva e per fasi, in cui, quelle che seguono, legittimano quelle precedenti di cui sono il prodotto.

Pertanto la continuità, nei servizi educativi all’infanzia, costituisce un valore irrinunciabile, purché venga praticata in tutte le articolazioni possibili, pedagogiche e organizzative. Tuttavia, anche la discontinuità, intesa come cambiamento non lineare, è necessaria nel processo di sviluppo e viene inserita in una cornice di coerenza educativa che considera l’unicità della persona.

Le fasi di lavoro individuate sono:

 – Progetto Accoglienza

A dicembre i bambini che frequentano la quinta elementare vengono accompagnati dagli insegnanti a visitare la Scuola Secondaria di I grado.

– Giornata delle Porte Aperte

E’ prevista una giornata in cui i ragazzi, accompagnati dai loro genitori sono invitati alla Scuola Secondaria di I grado “U.Foscolo” per parlare con i Professori, visitare l’edificio  e per confrontarsi con i ragazzi che già la frequentano sulle attività proposte.

– Passaggio di informazioni di andata

A fine anno scolastico il Comitato per la continuità della “Foscolo” si riunisce con le insegnanti delle classi V della Scuola Primaria per ottenere informazioni sulle competenze cognitive e relazionali dei singoli alunni, indispensabili per la formazione, a settembre, di classi tra di loro omogenee.

– Passaggio di informazioni di ritorno

In dicembre è programmato un incontro di verifica con i docenti delle classi quinte dell’anno precedente; gli insegnanti della Scuola Secondaria di I grado evidenziano le difficoltà incontrate dagli alunni nel passaggio alla nuova scuola.

CONTINUITA’ ORIZZONTALE

Nelle nostre scuole abbiamo sempre considerato la famiglia quale agenzia formale primaria  nel processo educativo, pertanto abbiamo sempre sollecitato la sua “attiva” partecipazione sia nella fase di progettazione, sia in quella di realizzazione di numerose iniziative scolastiche; ne abbiamo accolto le istanze ai fini della realizzazione di progetti educativi condivisi e coerenti.

La continuità educativa orizzontale è intesa quindi come comprensiva di ogni iniziativa in cui sono coinvolte le famiglie e/o il contesto socio/istituzionale territoriale.

Si articola attraverso modalità, strumenti e azioni finalizzate a una ricerca costante e proficua di co-costruzione e condivisione di contenuti e modelli educativi, affinché ciascun bambino possa percepire il senso dell’unitarietà tra l’ambiente di vita familiare,  l’ambiente di vita scolastico e l’ambiente sociale/territoriale in cui è inserito.