INCLUSIONE: INTEGRAZIONE E INTERCULTURA

“L’inclusione è un allargamento di orizzonti per tutti, una possibilità di evoluzione umana reciproca.”

A.Canevarocommunity
La scuola è una comunità educante, che accoglie ogni alunno nello sforzo quotidiano di costruire condizioni relazionali e situazioni pedagogiche tali da consentirne il massimo sviluppo.

Una scuola è inclusiva se al suo interno si avvera una corresponsabilità educativa diffusa. Ai fini dell’inclusione, la scuola garantisce lo sviluppo degli apprendimenti mediante la comunicazione, la socializzazione e la relazione interpersonale attraverso la predisposizione di occasioni di apprendimento con buone prassi didattiche individualizzate e di gruppo.
Nel limite delle risorse la nostra scuola si prefigge il compito di definire l’attivazione di forme sistematiche di individualizzazione/personalizzazione dell’apprendimento e di organizzare l’attività educativa e didattica secondo il criterio della flessibilità nell’articolazione delle lezioni.

L’inclusione degli alunni, anche dei diversamente abili, si realizza mediante interventi specifici, individualizzati in una scuola a misura di tutti.
L’accoglienza rivolta a tutti prevede di:
• definire pratiche condivise tra tutto il personale all’interno della scuola;
• facilitare l’ingresso a scuola e il sostegno nella fase di adattamento al nuovo ambiente;
• promuovere qualsiasi iniziativa di comunicazione e di collaborazione tra scuola ed Enti territoriali coinvolti (Comune, Asl; Provincia, cooperative, Enti di formazione)

Durante l’anno vengono proposte le seguenti attività per tutte le classi e per alunni in difficoltà: